Aggregare soggetti che hanno finora operato a compartimenti stagni, pur in presenza di obiettivi comuni da raggiungere e far emergere le sinergie di filiera;

Approfondire  i flussi di mercato e logiche di incontro fra tutti i soggetti della filiera dei CSS;

Garantire rintracciabilità e caratterizzazione del prodotto, per un “Ecolab” che sancisca uniformità e costanza nelle caratteristiche  del prodotto.

Sostenere logiche territoriali prioritarie per l’utilizzo del CSS;

Organizzare incontri di approfondimento e di informazione con tutti gli enti autorizzativi territoriali e con gli organismi pubblici di controllo;

Organizzare progetti di ricerca e studi tecnico-scientifico con enti di ricerca indipendenti sui temi di interesse comune (emissioni, problematiche igienico-sanitarie).

Azioni di valorizzazione delle attività degli impianti da concertarsi con associazioni ambientaliste e comitati/organizzazioni locali e provinciali.

Condividere con la società civile delle regioni e provincie la localizzazione impiantistiche dei consorziati.

Be the first to comment.

Leave a Reply


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

     

*