paolo brutti(Acs) Perugia, 20 gennaio 2014 – Il consigliere regionale Paolo Brutti (IdV) annuncia il suo voto contrario in Aula (domani, martedì 21, ndr) sulla questione riguardante i Css, combustibili solidi secondari. “Un ‘no’ – spiega Brutti –  che in realtà è un ‘sì’ a quanto approvato dal Comune di Terni e che ingarbuglia non poco la vicenda. Non bruciamo Css in Umbria per via della sua potenziale pericolosità, ma nulla vieta di produrlo e venderlo alle regioni vicine”.

“L’Umbria – afferma Brutti – è la terra della Sibilla e sibillino è quello che si dice e si disdice sul Css. Sembrava che il Comune di Terni avesse tracciato la strada giusta e vincente: la parte non differenziata dei rifiuti deve subire ulteriori trattamenti meccanici e biologici per limitare al minimo il conferimento in discarica ed escludere il trattamento termico dei rifiuti prodotti in Umbria, quindi la loro trasformazione in Css. Qui – ironizza Brutti – interviene la Sibilla. Quanto indicato da Terni escluderebbe, dice la Giunta regionale, che si possa bruciare Css in Umbria, ma non produrlo. È abbastanza indecente escludere di bruciare un tipo di combustibile nel territorio regionale per la sua potenziale pericolosità nei confronti della salute e dell’ambiente e poi produrlo e venderlo alle regioni vicine. O il Css è innocuo e allora va bene anche in Umbria o è pericoloso, e allora non va usato in nessun posto. La mia posizione su questo è netta: il Css è pericoloso e non deve essere prodotto dai rifiuti umbri. La frazione differenziata deve essere spinta al di sopra del 65 per cento mentre quella indifferenziata deve subire ulteriori trattamenti a freddo che escludano quello termico. Questa è la lettura giusta della decisione del Comune di Terni – conclude Brutti – e a quella mi atterrò nella discussione in Consiglio regionale e nel voto”. RED/p

Be the first to comment.

Leave a Reply


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*